Perché l’infrarosso no?

Certo secondo la mia idea di fotografia tutti i fotografi, se sono fotografi, non possono non essere, in un modo o in un altro, realisti. Perché è dall’incontro con la realtà che nasce la fotografia, altrimenti stiamo parlando d’altro. Questo non vuol dire che un fotografo non possa declinare il suo impatto con la realtà […]

Read More

Once upon a time… today

Un viaggio nel tempo o meglio un viaggio senza tempo. Questa sensazione si respira camminando tra i campi e i villaggi sulle montagne ad alcune centinaia di chilometri da Hanoi. Siamo borderline tra il Laos e il Vietnam del Nord nelle terre dei Hmong, dei Tay, dei Dzao, dei Lu, dei Dazi alcune delle minoranze […]

Read More

Nella fotografia di matrimonio si può fare del vero reportage?

Forzatamente relegato in casa, frutto dell’espropriazione temporanea del mio accesso allo studio per i mondiali di ciclismo, forse trovo un pochino di tempo per mettere su ‘carta’ alcune riflessioni su un tema che mi è particolarmente caro: il reportage nella fotografia di matrimonio. Chi mi conosce sa che nel corso degli ultimi 15 anni ne […]

Read More

Eid Mubarak

Colui che digiuna avrà la gioia e la felicità in due occasioni: quando interrompe il digiuno e quando incontrerà il suo Signore il Giorno del Giudizio. [Maometto] Tra tutti i fedeli di religione musulmana senza distinzioni di dove si trovano dall’Europa all’Indonesia, dagli Stati Uniti all’Iran, da Il Cairo a Dacca il giorno della fine […]

Read More

Ederlezi, il giorno di Giorgio

Il 6 maggio del calendario gregoriano – quello ufficialmente usato in tutto il mondo – si festeggia uno dei giorni più importanti per i popoli dei Balcani. Noto anche con il termine Djurdjevdan nasce come una Slava (celebrazione di un Santo Patrono) religiosa ortodosso-serba in onore di San Giorgio ma nel tempo, a prescindere dal […]

Read More

The Movement, un progetto iniziato 30 anni fa. Forse…

In questi giorni mi è tornata in mente una chiacchierata informale sul concetto di arte con un esperto, o critico che dir si voglia, fatta alcuni anni fa. Mi ricordo che mi incuriosiva sapere ciò che si può definire opera d’arte e lui mi rispose che ‘arte’ può essere qualsiasi cosa si possa razionalmente sostenere […]

Read More

Non è la camera a fare il Fotografo ma è grazie ad essa se faccio ancora il mio lavoro

E’ di questi giorni la notizia, riportata un po’ ovunque (cito tra tutti il bell’articolo di Marco Pinna sul blog del National Geographic) che il trentacinquenne ragazzone americano Michael Christopher Brown entrerà tra pochi anni a far parte dei membri effettivi della più importante e conosciuta cooperativa di fotografi, la Magnum. Sicuramente guardando i suoi […]

Read More

L’altra faccia della Fotografia

‘Mi hanno arrestato, ma sto bene’. Queste le parole di Mattia Cacciatori dopo essere stato fermato dalla polizia turca mentre stava facendo il suo lavoro. Mattia è un fotoreporter, ma prima di tutto è anche un caro amico. Ci siamo conosciuti in Mongolia durante un mio workshop e dopo quel viaggio la passione per la […]

Read More

Fare cultura dell’immagine ci salverà, forse…

“Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di […]

Read More

Ma chi sceglie le foto da pubblicare e perché? Intervista a Marco Pinna, photoeditor del National Geographic

Recentemente mi è capitato di avere degli scambi di vedute riguardo alla ‘discutibile qualità’ anche estetica di alcune fotografie scattate da importanti fotografi di fama internazionale e pubblicati su altrettanto importanti mensili o settimanali. Mi è venuto naturale fermarmi a riflettere sul perché in certi servizi giornalistici le foto a corredo sono veramente ‘bruttine’ non […]

Read More